Per informazioni: Contattaci

Via Il Vecchiaccio (Gran Sasso - Corno Piccolo)

del
  • Gran Sasso
  • Corno Piccolo

Via molto nota, aperta da un fuoriclasse dell’epoca, Pierluigi Bini, insieme a Massimo Marcheggiani e Vito Plumari, nel luglio del 1977, e dedicata proprio a Vito, soprannominato “Il Vecchiaccio”, uno dei compagni di cordata più cari a Bini, con il quale scalò per diversi anni. Tecnicamente si tratt Via molto nota, aperta da un fuoriclasse dell’epoca, Pierluigi Bini, insieme a Massimo Marcheggiani e Vito Plumari, nel luglio del 1977, e dedicata proprio a Vito, soprannominato “Il Vecchiaccio”, uno dei compagni di cordata più cari a Bini, con il quale scalò per diversi anni.

Tecnicamente si tratta di una salita di media difficoltà, una delle più abbordabili della Seconda Spalla, perciò anche molto ripetuta. La roccia rimane comunque ripulita senza essere unta. Nella parte bassa è caratterizzata da un divertente diedro e da alcune rigole. L’uscita avviene spesso per la via “Aquilotti ’72”, evitando la placca altrimenti piuttosto impegnativa e poco protetta, definita come ”uscita originale”.

Alcune fonti in realtà sostengono che durante il primo tentativo, Bini e compagni siano usciti proprio per la via “Aquilotti ’72”, e che il tratto finale sia stato aperto in seguito da Bini da solo durante la prima ripetizione. A tal proposito si dice anche, che questo tratto rimase a lungo improteggibile per diversi metri, rendendo il tiro in questione uno dei più difficili del Gran Sasso all’epoca (VI grado). Ad oggi uno spit limita l’impegno di questo tiro. Sulla via “Aquilotti ’72” invece, la stessa placca, affrontata più a destra, presenta una serie di chiodi a pressione vicini che rendono il suo superamento psicologicamente non preoccupante, anzi divertente.

Posizione

La via è nel settore: Gran Sasso → Corno Piccolo → Le Spalle → II Spalla → Versante Sud-Ovest

Apertura

La via è stata aperta nel 1977 dagli alpinisti:

  • Pierluigi Bini
  • Vito Plumari
  • Massimo Marcheggiani

Dati tecnici

Tutte le informazioni aggioirnate e di dettaglio sono accessibili gratuitamente tramite l’utilizzo della nostra applicazione Multipitch. Di seguito sonno riportate solo le principali informazioini tecniche.

  • Apertura: luglio 1977
  • Grado massimo: VI (UIAA)
  • Lunghezza: 210 mt
  • Lunghezze di corda: 5
  • Tempo di salita: 2:30-3:30 ore

Crediti

L’itinerario è stato catalogato il 17 Ottobre 2018 grazie al contributo di:

Condivisione

Se stai leggendo dal tuo smartphone e hai l’app Multipitch installata puoi aprire la via direttamente nell’app toccando questo link. In caso contrario puoi usare uno dei bottoni qui sotto.

Recenti dal Blog

Gianluca Giusti

Gianluca Giusti del 22-10-2018

Via Cresta Nord Est (Gran Sasso - Corno Piccolo)

Via molto panoramica che si sviluppa in cresta al Corno Piccolo ed offre grandi vedute durante tutto il percorso.
Gianluca Giusti

Gianluca Giusti del 06-10-2018

Via dei triestini (Gran Sasso - Corno Piccolo)

Una delle vie più ripetute delle Fiamme di Pietra, molto bella, non facile e varia nonostante il modesto sviluppo. La via supera in basso alcune fessure e in alto delle belle placche fessura a sinistra del canale della Via Normale.